Cerca nel blog

i Quaderni di Bandiera Rossa "La Guerra Dimenticata: Il Carnaio del Mondo Musulmano" di Riccardo Achilli
.

mercoledì 22 luglio 2015

SULL'ORTODOSSIA MARXISTA di Lucio Garofalo




SULL'ORTODOSSIA MARXISTA
di Lucio Garofalo




Una breve premessa. L'adesione all'ortodossia marxista (ma, molto probabilmente, sarebbe più corretto adoperare il termine marxiana) deve sussistere, come già asseriva Rosa Luxemburg, sul versante squisitamente metodologico, e non dottrinario, ovvero ideologico. 

Mi spiego meglio. Il marxismo, se proprio vogliamo formulare una definizione, non è affatto un sistema di pensiero rigidamente strutturato, una volta per tutte, sotto il profilo teoretico-speculativo, come, ad esempio, il sistema aristotelico, quello kantiano o hegeliano. Il marxismo è, in buona sostanza, uno strumento di indagine e di interpretazione del mondo e della storia, una "forma mentis". È una validissima ed insuperabile (almeno finora si è rivelata e confermata tale) metodologia di studio, di analisi e conoscenza della complessa realtà socioeconomica (e non solo) in cui siamo immersi. 

Dopo queste osservazioni preliminari, arrivo al punto. Pur non essendo un "esegeta" esperto e conoscitore delle voluminose opere di Marx, Engels, Lenin e degli altri autori o pensatori di "scuola marxista", ho cercato di apprendere ed assimilare soprattutto il metodo di cui sopra, per rendermi autonomo e completo nel campo intellettuale, vale a dire diventare un soggetto culturalmente in grado di investigare e valutare lo stato di cose esistente, in condizione di leggere criticamente la realtà che ci circonda e gli eventi che accadono. 

Ebbene, fin da subito (da quando presi coscienza dell'utilità e della fondatezza scientifica della dialettica storico-materialistica) ho compreso che nel sistema capitalistico tutte (ma proprio tutte) le relazioni umane ed interpersonali, inclusi i legami socio-affettivi e familiari, e perfino i più intimi e sinceri vincoli d'amore, sono storicamente, profondamente, intrinsecamente condizionati dalla forza (non necessariamente fisica). 
In buona sostanza, risultano sempre e comunque dei rapporti di forza, nei quali si instaura una parte o un soggetto che domina ed un altro che, invece, soffre e subisce, vale a dire soccombe. Altro che poesie, canzoni d'amore e sentimentalismi romantici...



Nessun commento:

Stampa e pdf

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...