Cerca nel blog

i Quaderni di Bandiera Rossa "La Guerra Dimenticata: Il Carnaio del Mondo Musulmano" di Riccardo Achilli
.

martedì 15 maggio 2012

APPROCCIO




 
Il compagno Stefano Santarelli mi ha invitato a riiscrivermi al Blog, ho accettato non senza qualche riserva, tuttavia ha prevalso in me la voglia di riprovare a vedere se sia possibile conciliare per tentare di costruire su due fallimenti la speranza di una ripresa comune.
In medias res : da comunista anarchico ho sempre pensato e creduto nella impossibilità di costruire il comunismo al di fuori dell’etica della libertà e della morale costruita sulla sintesi tra mezzo e fine.
Non sono interessato, e qua mi scuseranno i compagni, a dialettiche risolutrici o a scientificismi ex empirismi in quanto ritengo la libertà e la sperimentazioni le sole premesse per arrivare al fine per il quale tutti ci stimo battendo: IL COMUNISMO.
L’autogestione rappresenta poi quella fase transitoria che costituirà il carattere della costruendo società futura e che non dovrà mai essere sottoposta ad alcuna autorità èpolitca, sia esso il Partito o lo Stato, soprattutto quesst’ultimo che, in quanto creatura del capitalismo, con esso e da subito deve essere spazzato via dal nostro percorso.

Si tratta di costruire imparando dagli errori commessi ( vedi il depauperamento dei Soviet ) ivi comprese le repressioni contro compagni accusati ora di non essere in linea con quello che pensa il Partito o il suo Segretario ora adducendo il pretesto della necessità di difendere la Rivoluzione! E questo in che modo, assassinando i compagni?
Io non cerco l’unanimità, ma la pluralità nella libertà di sperimentare le vie più consone al raggiungimento del Fine, lasciando alla illuminazione dell’esperienza la scelta della strada giusta.
Le polemiche di metà 800, bagaglio culturale e prezioso per ciascuno di noi, bisogna buttarle nel cesso con l’acqua sporca ed il treppiede, lasciando che il nostro ideale cresca in una atmosfera di reciproco rispetto e speranza per i nostri futuri.

Già il compito di abbattere questo sistema è compito immane, non rendiamolo ancora più oneroso
Scimmiottando i polli di Renzo …
A pugno chiuso
Alfredo Mazzucchelli



SPIGOLATURE ….

MARE VOSTRUM

Non mi piace il taglio dato da S. Zecchinelli al problema della sponda sudest del mediterraneo e mi riferisco specialmente a quello che stà accadendo nel regno di Assad.
Se è vero che il fascismo ha un multiforme aspetto: paesi ricchi, meno ricchi, a differente tasso di democrazia o di autoritarismo, il disprezzo per le vite umane del Rais siriano è abominevole e non basta a giustificarlo la presunta indipendenza della dinastia degli assanidi dagli USA, ancora per non moltissimi anni, guida espotica del liberismo mondiale. Che i principi massacrino in medio oriente, Irak ed Afganistan, magari impiccando loro recenti alleati e complici, non giustifica il fatto che del massacro del popolo siriano ne facciano parte uomini, donne e persino bambini. Assad è un dittatore, (solo meno potente) come Obama e come già lo fu Bush e si potrebbe differenziare da questi aguzzini se concedesse libertà ed autogestione ai suoi che sotto di lui sono solo sudditi sottomessi al potente.


SINDACATO

Sappiamo quanto sia denso di corporativismo il movimento sindacale odierno e quanto sia alto il suo tasso di riformismo teso alla salvaguardia del sistema consumistico attuale.

Questa contraddizione è certamente favorita dalla debolezza stessa del Sindacalismo odierno, debolezza che si manifesta tutt'ora con la divisione delle forze del lavoro che ha il suo tallone d'Achille nella divisione per mestieri deli lavoratori. Uno sciopero dei lavoratori tutti avrebbe certamente più peso e rilevanza, che non lo sciopero dei soli dipendenti di Equitalia, o di chi fa la punta ai confetti, o no!


INFORMALI

PIAN PIANINO STANNO PRENDENDO CORPO E FORMA ALL'INTERNO DEL MINISTERO DELLE DEVIANZE.

Ricordate la famosa bomba del Diana (1920), quelle sui treni ed alla Camionaria, la bomba Accavallo ( qua a Carrara un ci si fa mancà proprio nulla !), Piazza Fontana, Piazza della Loggia, la stazione di Bologna, etc... etc...
Furono i corpi informali ( allora si chiamavano DEVIATI )dello Stato i colpevoli oppure ci mise lo zampino la Befana?


Nessun commento:

Stampa e pdf

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...